Risorse

26 Mar 2012
Articoli

Diritto di resistenza e fatti di incitamento all'odio razziale

Nicola Canestrini

Argomenti correlati: diritto processuale penale, estradizione

Avvertenza: Si tratta di una memoria difensiva (opportunamente modificata per necessità di rispetto delle regole deontologiche) dd. 17 giugno 2010 agli atti del procedimento penale 2085/10 R.G.G.I.P.

Leggi di più su 'Il diritto di resistenza rispetto a fatti di incitamento dell'odio razziale'...
26 Mar 2012
Articoli

Estradizione e tutela dei diritti umani: note sul regime estradizionale convenzionale con particolar

Nicola Canestrini

Argomenti correlati: estradizione

Il regime estradizionale convenzionale conparrticoalre riferimento alla convenzione europea sull'estradizione (1957). 

Leggi di più su 'Estradizione e tutela dei diritti fondamentali'...
26 Mar 2012
Articoli

Il ne bis in idem in ambito nazionale e comunitario

Nicola Canestrini

Argomenti correlati: Diritto internazionale, ne bis in idem, CEDU, diritto comunitario

Come noto, il divieto di un secondo giudizio per lo stesso medesimo fatto è un principio fondamentale riconosciuto tanto dal nostro ordinamento interno nell’art. 649 c.p.p., quanto dall’ acquis comunitario.

Leggi di più su 'Il ne bis in idem in ambito nazionale e comunitario'...
26 Mar 2012
Articoli

L'invasione di immobile e l'attenuante del valore sociale: art. 633 e 62, n. 1 c.p. [commento a Trib

Nicola Canestrini

Argomenti correlati: Invasione di immobile, occupazione, attenuante di particolare valore sociale, codice penale, cp

La sentenza in commento offre numerosi spunti di riflessione: il giurista potrà apprezzarne i passi relativi al ruolo del Giudice penale nell’accertamento della verità processuale (il noto problema dei limiti...

Leggi di più su 'L'invasione arbitraria di immobile (633 c.p.) e l'attenuante del particolare valore sociale (62, n. 1 c.p.)'...
26 Mar 2012
26 Mar 2012
Sentenze

Risarcibilità agli eredi del danno morale e del danno biologico in caso di incidente mortale

Nicola Canestrini

Argomenti correlati: danno morale, danno biologico, danno tanatologico, iure proprio, iure successionis

Tanto il danno biologico quanto il danno morale, subito in vita, ben possono essere strasmessi agli eredi, ricorrendone i presupposti.

Leggi di più su 'Trasmissibilità iure successionis del danno morale e del danno biologico'...
26 Mar 2012
Sentenze

Guida sotto l'effetto di sostanze stupefacenti e rifiuto del test antidroga

Nicola Canestrini

Argomenti correlati: guida sotto effetto di sostanza stupefacenti, reati stradali

Il rifiuto di sottoporsi agli accertamenti finalizzati alla verifica dell'eventuale stato di alterazione psico-fisica (test antidroga, 187 CdS) conseguente all'assunzione di sostanza stupefacenti o psicotrope non costituisce reato ma un illecito amministrativo.

Leggi di più su 'Guida sotto l'effetto di sostanze stupefacenti e rifiuto del test antidroga'...
26 Mar 2012
Sentenze

Coltivazione di marijuana ed errore di diritto ex art. 5 c.p.(Tribunale Rovereto, sentenza 30/2010)

Nicola Canestrini

Argomenti correlati: cannabis, coltivazione, istigazione, Testo Unico stupefacenti

La coltivazione domestica di marijuana, considerata lecita da molti giudici di merito e da alcune sentenze della Cassazione, nonostante le contrastanti interpretazioni giurisprudenziali precedenti al revirementdelle SS.UU.

Leggi di più su 'Errore di diritto e coltivazione di marijuana (Tribunale Rovereto, sentenza 30/2010)'...
26 Mar 2012
Sentenze

Ammissibile l'istanza di patrocinio a spese dello stato anche senza attestazione consolare

Tribunale di Trento

Argomenti correlati: redditi, Patrocinio a spese dello Stato, Gratuito patrocinio, attestazione consolare, reddito, extracomunitario

L'attestazione consolare dei redditi eventualmente prodotti all'estero prevista dall'ar.e art. 79 TU spese di giustizia per l'istanza di ammissione al patrocinio a sepse dello stato per i cittadini extracomunitari non...

Leggi di più su 'Patrocinio a spese dello Stato e attestazione consolare del reddito prodotto all'estero (Tribunale di Trento, ordinanza 7 febbraio 2010'...

Recenti Pubblicazioni

Lavoro e arresti domiciliari (Cass. 8276/18)

La concessione dell’autorizzazione a recarsi al lavoro non si configura come un "diritto" del detenuto agli arresti domiciliari, posto che consentire attività lavorative svolte con continui spostamenti, difficilmente controllabili, snaturerebbe il regime della custodia domestica.

Cane incatenato all'aperto senza cibo: è maltrattamento (Cass. 8036/16)

Tenere legato un cane in isolamento per vari giorni ad una catena all'aperto, senza cure igieniche, senza somministrazione né di cibo né di acqua, in assenza di un valido riparo è reato anche senza che venano accertate lesioni.

Microcamera nascosta in bagno: è reato solo se.. (Cass. 4669/18)

Introdurre nel bagno riservato al personale femminile di un ufficio una microtelecamera è reato, dato che al suo interno le persone svolgono attività della vita privata: ma ciò solo se vengono registrare immagini di una persona, dato che il bagno di un ufficio - a differenza di altri luoghi protetti -  non è un ambiente in grado di restituire una effettiva e concreta testimonianza della vita privata del medesimo, atteso che oggetto di punizione ai sensi della disposizione citata non è la mera intrusione nel domicilio altrui.

"Cane maltrattato" è diritto di critica (Cass. 55739/17)

In riferimento all'esercizio del diritto di critica, la verità del fatto assume un rilievo più limitato e necessariamente affievolito rispetto al diritto di cronaca, in quanto la critica, quale espressione di opinione meramente soggettiva, ha per sua natura carattere congetturale, che non può, per definizione, pretendersi rigorosamente obiettiva ed asettica.

Spacciarsi come fotografo per adescare è reato (Cass. 55481/17)

E' reato la falsa attribuzione di una qualifica professionale, laddove la nozione di professione va considerata in senso ampio, cioè come qualità personale cui la legge attribuisce effetti giuridici in quanto individua un soggetto nella collettività sociale.

Spese ordinarie e spese straordinarie nel mantenimento dei figli

Le spese ordinarie sono comprese nell'assegno di mantenimento deciso al momento della separazione, quelle straordinarie no: la distinzione nel silenzio della legge è affidata all'interprete.