Etichetta: guida sotto effetto di sostanze stupefacenti

14 Mar 2017
Sentenze

Drogato alla guida? No ad accertamenti espolorativi (Cass. 12197/17)

Cassazione penale and Nicola Canestrini

Argomenti correlati: guida sotto effetto di sostanze stupefacenti

Per poter sottoporre un conducente ad accertamenti clinici, è necessario (quantomeno) un ragionevole motivo che lasci ritenere uno stato di alterazione psico-fisica per uso di sostanze stupefacenti: dato che non...

Leggi di più su 'Drogato alla guida? No ad accertamenti espolorativi (Cass. 12197/17)'...
21 Apr 2015
Sentenze

Urine positive e occhi rossi confermano reato (Cass., 16678/15)

Cassazione penale

Argomenti correlati: guida sotto effetto di sostanze stupefacenti, reati stradali

Occhi rossi e test delle urne bastano al fine di ritenere provato il reato i guida sotto l'effetto di sostanze stupefacenti.

Leggi di più su 'Urine positive e occhi rossi confermano reato (Cass., 16678/15)'...
20 Apr 2015
Sentenze

Nervosismo e urine positive integrano reato (Cass. 16378/15)

Cassazione penale

Argomenti correlati: guida sotto effetto di sostanze stupefacenti, reati stradali

Guidatore nervoso e urine positive? Provato il reato di guida sotto l'effetto di sostanze stupefacenti.

Leggi di più su 'Nervosismo e urine positive integrano reato (Cass. 16378/15)'...
8 Apr 2015
Sentenze

Condanna per spaccio lieve e revoca della patente (TAR Brescia, 500/15)

TAR Lombardia

Argomenti correlati: patente, Sostanze stupefacenti, spaccio, guida sotto effetto di sostanze stupefacenti, reati stradali

Non c'è (più) automatismo fra revoca della patente prevista dall'art. 120 CdS e condanna per spaccio, nell'ipotesi di lieve entità (art 73/5 TU stup.), con conseguente obbligo per la Prefettura...

Leggi di più su 'Condanna per spaccio lieve e revoca della patente (TAR Brescia, 500/15)'...
22 Dec 2014
Informazioni utili

Guida sotto l'effetto di sostanza stupefacente e esame delle urine

Nicola Canestrini

Argomenti correlati: guida sotto effetto di sostanze stupefacenti, reati stradali

“La condotta tipica del reato previsto dall'art. 187, commi primo e secondo, codice della strada non è quella di chi guida dopo aver assunto sostanze stupefacenti, bensì quella di colui...

Leggi di più su 'Guida sotto l'effetto di sostanza stupefacente e esame delle urine'...
17 Dec 2014
Sentenze

Urine e guida sotto effetto di sostanze stupefacenti (cass. pena., 52420/14)

Cassazione penale

Argomenti correlati: guida sotto effetto di sostanze stupefacenti, reati stradali

Il reato di cui all'art. 187 Cds risulta integrato dalla concorrenza di due elementi, dei quali l'uno obiettivamente rilevabile dalla polizia giudiziaria (lo stato di alterazione), e per il quale...

Leggi di più su 'Urine e guida sotto effetto di sostanze stupefacenti (cass. pena., 52420/14)'...
15 Jan 2014
Sentenze

Illegittimo richiedere esame urine e del sangue (Cass.pen., 1494/13)

Corte di Cassazione, n. 1494, sentenza 9 luglio 2013 – 15 gennaio 2014 and sez. IV Penale

Argomenti correlati: guida sotto effetto di sostanze stupefacenti, reati stradali

In caso di sottoposizione agli esami ematici ai fini dell'accertamento della guida sotto l'effetto di sostanze stupefacenti, la richiesta di esami dell'urina è illegittima; peraltro, l'applicazione del lavoro di pubblica...

Leggi di più su 'Illegittimo richiedere esame urine e del sangue (Cass.pen., 1494/13)'...
9 Dec 2013
Sentenze

Nessuna necessità di accertamenti specialistici per accertare l'effetto di sostanze stupefacenti (Corte di Cassazione, n. 49393/2013)

Corte di Cassazione, n. 49393), sentenza 16 ottobre – 9 dicembre 2013 and sez. IV Penale

Argomenti correlati: guida sotto effetto di sostanze stupefacenti, reati stradali

L'effettiva alterazione psicofisica necessaria per poter configurare il reato di guida sotto l'effetto di sostanza stupefacenti (187 C.dS.) che conferma l'attualità dell'effetto stupefacente dei principi attivi riscontrati nei liquidi organici,...

Leggi di più su 'Nessuna necessità di accertamenti specialistici per accertare l'effetto di sostanze stupefacenti (Corte di Cassazione, n. 49393/2013)'...
2 Mar 2011
Sentenze

Confuso, sudato e positivo a cannabis e MDMA? (GIP Bz, 2013)

Tribunale di Bolzano

Argomenti correlati: guida sotto effetto di sostanze stupefacenti, reati stradali

In nome del popolo italiano, il Giudice per le indagini preliminari, dott. Walter Pelino, all'udienza del 15.02.2011 ha emesso la seguente

Leggi di più su 'Confuso, sudato e positivo a cannabis e MDMA? (GIP Bz, 2013)'...

Recenti Pubblicazioni

Minore ferito: colpa del genitore? (Cass. 26257/17)

Minore infila la mano nel frullatore: quando rileva la condotta (omissiva) del genitore rispetto ad un evento lesivo che il minore si è autoinflitto a seguito di un comportamento evidentemente frutto della sua incapacità di percepire il pericolo ed i rischi?

Apologia di reato tramite Facebook (Cass. 24103/17)

L’attività di proselitismo, fondata su ragioni di carattere etnico o religioso, ben può essere effettuata mediante i canali telematici - tra i quali occorre certamente comprendere il soda network denominato Facebook - attraverso cui si mantengono i contatti tra gli aderenti o i simpatizzanti, mediante la diffusione di documenti e testi apologetici, la programmazione di azioni dimostrative, la raccolta di elargizioni economiche, la segnalazione di persone responsabili di avere operato a favore della causa propagandata.

Simboli religiosi e ordine pubblico: no al porto del Kirpan (Cass. 24084/17)

Nessun credo religioso può legittimare il porto in luogo pubblico di armi o di oggetti atti ad offendere

Furto di bene abbandonato non è reato (Cass. 23093/17)

Non può ritenersi compatibile con il principio di offensività la declaratoria di responsabilità per il reato di furto avente ad oggetto un vecchio cartello di segnaletica stradale arrugginito, ormai sostituito dall'Amministrazione.

Filma di nascosto rapporti sessuali in casa propria: non c'è reato (Cass. pen. 22221/17)

Non commette reato chi filma in casa propria rapporti intimi avvenuti con la convivente.

Clientela rumorosa, responsabile il bar (cass. 22142/17)

Il titolare di un esercizio pubblico ha l’obbligo giuridico di impedire gli schiamazzi o comunque i rumori prodotti, in maniera eccessiva, dalla propria clientela, anche all'esterno del locale (e affiggere un cartello non basta).