29 Apr 2015
Sentenza

Sentenza

Prova scientifica nel processo penale (Cass., 18080/15)

Autorità giudiziaria: Cassazione penale

Argomenti correlati:

Escluso che la prova scientifica introduca un sistema di prova legale, che limiti la libera formazione del convincimento del giudice, ciò che il giudice deve compiere è la verifica critica in ordine all'affidabilità delle informazioni che utilizza ai fini della spiegazione del fatto.

Leggi tutto
21 Apr 2015
Sentenza

Sentenza

Urine positive e occhi rossi confermano reato (Cass., 16678/15)

Autorità giudiziaria: Cassazione penale

Argomenti correlati: , ,

Occhi rossi e test delle urne bastano al fine di ritenere provato il reato i guida sotto l'effetto di sostanze stupefacenti.

Leggi tutto
20 Apr 2015
Sentenza

Sentenza

Nervosismo e urine positive integrano reato (Cass. 16378/15)

Autorità giudiziaria: Cassazione penale

Argomenti correlati: , ,

Guidatore nervoso e urine positive? Provato il reato di guida sotto l'effetto di sostanze stupefacenti.

Leggi tutto
13 Apr 2015
Sentenza

Sentenza

Mutamenti normativi sullo spaccio di lieve entità (Cass., 14961/15)

Autorità giudiziaria: Cassazione penale

Argomenti correlati: ,

Alle sezioni unite la questione se il giudice debba applicare anche di ufficio la disciplina normativa più favorevole rispetto ai mutamenti  normativi verificatisi - in riferimento al regime sanzionatorio concernente le fattispecie attenuate di cui al comma 5^ dell'art. 73 D.P.R. 309/90 - dapprima con il D.L. 146/13 convertito nella L. 10/14 e successivamente con il D.L. 36/14 a sua volta convertito nella L. 79/14.

Leggi tutto
9 Apr 2015
Sentenza

Sentenza

Lasciare un cane in macchina al caldo è reato (Cass. 14250/14)

Autorità giudiziaria: Cassazione penale

Argomenti correlati:

Costituisce reato lasciare d'estate un cane per ore in una macchina parcheggiata:l'accertamento della sofferenza può avvenire anche da pte di comuni cittadini, mediante il ricorso a cognizioni comuni (abbaio), e nonostante i finestrini fossero abbassati di 5 cm.

Leggi tutto
1 Apr 2015
Sentenza

Sentenza

Infortunio sul lavoro e reponsabilità di vertice (Cass.pen., 13858/15)

Autorità giudiziaria: Cassazione penale

Argomenti correlati: ,

Infortunio sul lavoro: nelle imprese di grandi dimensioni non è possibile attribuire tout court all'organo di vertice la responsabilità per l'inosservanza della normativa di sicurezza, occorrendo sempre apprezzare non solo l'apparato organizzativo che si è costituito, sì da poter risalire, all'interno di questo, al responsabile di settore ma anche, se il vertice aziendale con delega in materia infortunistica sia stato messo in condizioni di intervenire, in quanto portato a conoscenza della prassi lavorativa vigente nell'azienda pericolosa per la salute dei lavoratori.

Leggi tutto
31 Mar 2015
Sentenza

Sentenza

Estradizione verso la Serbia e condizione carceraria (Cass., 13823/15)

Autorità giudiziaria: Cassazione penale

Argomenti correlati: , ,

Osta ad una pronuncia favorevole all'estradizione non solo la certezza ma anche il pericolo concreto che l'estradando venga sottoposto ad un trattamento avente un oggettivo carattere inumano o degradante.

Leggi tutto
30 Mar 2015
Sentenza

Sentenza

Allusioni non sono esercizio di cronaca giornalistica (Cass.13565/15)

Autorità giudiziaria: Cassazione penale

Argomenti correlati: , ,

Riferire una notizia vera con allusioni a presunte illiceità senza fornirne (ne ricercarne) le prove costituisce reato senza possibilità di ricorrere all'esimente del diritto di cronaca (neppure putativa).

Leggi tutto
23 Mar 2015
Sentenza

Sentenza

Liti coniugali non integrano reato di maltrattamenti (Cass., 12065/15)

Autorità giudiziaria: Cassazione penale

Argomenti correlati: ,

La crisi di coppia e le conseguenti tensioni vanno distinte dal reato di maltrattamenti in famiglia.

Leggi tutto
20 Mar 2015
Sentenza

Sentenza

Danni da accusa infondata (Cass. 5597/15)

Autorità giudiziaria: Cassazione civile

Argomenti correlati: , ,

Senza calunnia accertata penalmente, non è tenuto a risarcire il danno l'ex moglie che segnala presunti abusi sui figli a carico del padre poi assolto.

Leggi tutto

Le sentenze pubbblicate  sono ovviamente frutto di personalissima scelta: alcune condivisibili, altre meno. Nessuna è peraltro vincolante in un altro giudizio.
 
L'Italia è infatti un paese di cd. civil law, sistema sviluppato nell'Europa continentale a partire dal diritto romano-giustinianeo
 
Il sistema giuridico di civil law(tradizionalmente distinto dai sistemi dicommon law) si basa su un ruolo importante dell'università (dottrina giuridica e educazione dei giuristi) e su un sistema di codici(aggregato omogeneo di leggi e norme).In questi sistemi il giudice si deve attenere, per quanto possibile, alla lettera della legge, come disposto dall'articolo 12 delle Preleggi (introdotte come il codice civile con regio decreto 16 marzo 1942, n. 262), articolo rubricato interpretazione della legge:
 
Nell'applicare la legge non si può ad essa attribuire altro senso che quello fatto palese dal significato proprio delle parole secondo la connessione di esse, e dalla intenzione del legislatore. Se una controversia non può essere decisa con una precisa disposizione, si ha riguardo alle disposizioni che regolano casi simili o materie analoghe; se il caso rimane ancora dubbio, si decide secondo i princìpi generali dell'ordinamento giuridico dello Stato.
 
In sintesi (ma i problemi non mancano di certo): una sentenza non costituisce un precedente vincolante, ma con lo sviluppo del sistema giuridico sempre maggiore autorevolezza viene attribuita alla giurisprudenza, in particolare quella della Corte di Cassazione. Le decisioni di tale giudice, pur non avendo forza di legge, sono infatti utilizzate dai giudici di merito per formare le proprie sentenze (cd. funzione nomofilattica onomofiliachia). Ciò perchè le sentenze delle corti supreme contengono o enunciano principi di diritto da cui è difficile discostarsi motivatamente.

Difficile, ma non impossibile: in questo sviluppo dell'interpretazione del diritto sta uno dei compiti più alti per l'avvocatura, attore (e non spettatore) della giustizia. 

Recenti Pubblicazioni


Prova scientifica nel processo penale (Cass., 18080/15)

Escluso che la prova scientifica introduca un sistema di prova legale, che limiti la libera formazione del convincimento del giudice, ciò che il giudice deve compiere è la verifica critica in ordine all'affidabilità delle informazioni che utilizza ai fini della spiegazione del fatto.



Spese legali

Come si determina la parcella dell'avvocato? Ci si può accordare sul compenso? Cosa sono i parametri? C'è un minimo ed un massimo che l'avvocato può richiedere? E quando si ha diritto al rimborso? Chi perde, paga? Chi paga in caso di assoluzione in un processo penale? 


La separazione dei coniugi: nozioni introduttive

Che differenza c'è fra separazione legale e separazione di fatto? Cos'è il divorzio breve? Chi ha diritto di chiedere la separazione (consensuale o giudiziale)? Come si inizia la procedura? Cosa significa "addebito" e che conseguenze ha? Esiste ancora il reato di abbandono del tetto coniugale? Cos'è l'assegnazione della casa familiare?




Archivio